Educazione Civica e Sport: un binomio vincente da sempre!

Educazione Civica e Sport: un binomio vincente da sempre!

Milano, venerdì 14 Gennaio 2022

La profonda alleanza tra educazione civica e sport, soprattutto in ambito scolastico, è da sempre un legame imprescindibile dell’aspetto motorio.

In Educazione motoria, l’aspetto morale e civile è qualcosa che si impara attraverso la pratica della convivenza quotidiana, si tratta fin dalla prima infanzia di educare alla responsabilità, ad assumere il proprio ruolo nel mondo, a confrontarsi con gli altri e a rispettarli.

Ora che l’educazione civica dall’anno scolastico 2020/2021 è tornata ad essere materia obbligatoria, in tutti i gradi dell’istruzione, con un proprio voto e con almeno 33 ore all’anno dedicate, è più visibile ed efficace il percorso di consapevolezza che deve accompagnare gli alunni a diventare cittadini del mondo.

Tre sono i principali argomenti che rendono ogni disciplina parte integrante di questo iter di formazione: lo studio della Costituzione, lo sviluppo sostenibile, la cittadinanza digitale (a fine articolo troverete la circolare con i tre momenti dedicati a queste tematiche, organizzate per le tre classi della Scuola Secondaria, in collaborazione con la Polizia Locale del Comune di Milano).

L’obiettivo è fare in modo che le ragazze e i ragazzi, fin da piccoli, possano imparare principi come il rispetto dell’altro e dell’ambiente che li circonda, utilizzino linguaggi e comportamenti appropriati quando sono sui social media o navigano in rete.

Queste riflessioni educative sottolineano in modo ancor più evidente, un dato fondamentale che è necessario ribadire in questo momento di emergenza: chi, come gli Insegnanti, esercita una professione educativa, deve avere dimestichezza e conoscenza di argomentazioni che interessano, non solo la propria specifica competenza, ma la società in genere, perché è indispensabile fornire agli alunni più abilità possibili per fronteggiare la realtà.

Una realtà che lo Sport affronta in modo concreto in ogni obiettivo programmatico, in quanto la sua funzione sociale sta proprio nell’usare l’azione e non solo le parole, per gestire conflitti, lavorare in gruppo, fare squadra… attraverso i principi che svolge l’educazione motoria si può cercare quindi di rendere la scuola più moderna, sostenibile e inclusiva.

Questo spero di poter trasmettere ai miei alunni, questo è ciò che ho imparato dall’attività sportiva e che sottende a una passione e a una energia mai domata, che mi aiuta a superare con ottimismo anche periodi difficili come questo.

Prof.ssa Laura Martini

Programma e calendario degli incontri